I nostri buoni propositi del #2023

Al momento stai visualizzando I nostri buoni propositi del #2023
  • Tempo di lettura:5 minuti di lettura
  • Categoria dell'articolo:Alare

Insieme per contrastare l’Holiday Blues

Se in questi giorni di festa appena passati siamo stat* giù di morale, è normale.

È in periodi come questi che sentiamo – spesso a causa delle pressioni sociali – un senso di dovere e di gioia forzata. Questo fenomeno si chiama Holiday Blues e consiste in una “depressione da feste” che ha alla base un disparato numero di motivazioni come la solitudine, la mancanza di affetto o il timore dell’ignoto.

Ma non sempre ci deve essere il bisogno di apparire e di tralasciare il valore di un’emozione. Purtroppo molto spesso ce ne dimentichiamo e ci ritroviamo ad accumulare e a dimenticare la vera forma di un’emozione, senza prendercene cura. 

Per quanto la stessa sia “negativa” per la società, dobbiamo ricordarci che la vita è frutto di miriadi di difficoltà e gioie e, per essere realmente vissuta e compresa, c’è il bisogno di assaporare ogni sensazione e di plasmare l’emotività in un principio di crescita e di rinascita. Mai di sconfitta. 

Allora il nostro proposito è quello di fermarci, di riflettere, di chiedere aiuto, di amarci e di lasciarci curare le ferite, al fine di fidarci di noi stess* e del prossimo. 

Noi siamo il centro della nostra vita, per questo diventa importante procedere a piccoli passi e sentirci importanti.

In dovere di community, ci siamo impegnat* a raccogliere da una box di domande tantissimi buoni propositi per il #2023, rendendo l’unione delle nostre voci La Voce che affronta l’ignoto di questo nuovo anno rendendolo un viaggio nel quale la paura sarà quella compagna di avventura che ci aiuterà ad apprezzare ogni singolo secondo della nostra esistenza, per andare oltre le nostre stesse paure. Al che, abbracciamo questo momento di trasformazione e cambiamo la nostra prospettiva con l’obiettivo di scoprire nello stupore la beltà di crescere nella fluidità e nella naturalità dei momenti. 

Colm* di timori e inquietudini, esortiamo la vita a regalarci momenti impensabili e lasciamo che nuove, sconosciute e feconde strade si dipingano dinanzi ai nostri occhi per essere pronte a essere attraversate.

In questo nuovo anno, sicuramente composto da indecifrabili sfumature luminose e da momenti un po’ adombrati, vi vogliamo assicurare che tutto muterà e si trasformerà affinché in questo percorso, nel quale è possibile scoprire le ricchezze nelle crepe e nei fiori nati, l’anima si gremirà della vera essenza e del valore della vita. 

Ricordiamoci quindi che la perfezione non esiste e la magia sta nel percorso, non nel risultato. Non serve autopunirci. Non serve giudicare/ci. 

Ma dobbiamo stringerci di più. 

E in un abbraccio enorme, che ci unisce come anime che ambiscono alla libertà, il nostro principio deve essere quello di amare la nostra unicità im-perfetta, andando insieme oltre ogni confine, ogni limite, senza fermarci mai.

Il risultato non sarà quindi al traguardo ma lungo il percorso e insieme possiamo e faremo grandi passi… Il primo sarà quello di scoprire come amarci e sostenerci a vicenda. 

Tra i nostri buoni propositi c’è la messa in pratica di ciò che ci insegna Chiara Gamberale nel suo romanzo/diario “Per dieci minuti”: qui la protagonista, che è l’autrice stessa, racconta del percorso iniziato sotto suggerimento della sua psicologa, vale a dire l’esercizio dei dieci minuti, che consiste nel fare una cosa nuova, ogni giorno, per dieci minuti. 

È un inno alla sfida, al coraggio, alla comprensione, alla libertà, alla vita che può contribuire a coltivare il semino che siamo.

E l’impegno che vogliamo celebrare è… L’ambire al cielo.

Unit* in un abbraccio.

ALARE SIAMO NOI!

Lascia un commento